mercoledì 5 maggio 2010

FIMO COTTURA 4:COTTURA A BAGNO MARIA



Salve ragazze, come premesso nei precedenti post il fimo può essere cotto anche a bagno maria... premetto che io non ho provato ancora questa modalità di cottura, visto che ho un fornetto apposito per il fimo ma ho pensato di segnalare ugualmente questo video per chi non lo avesse o non volesse utilizzare il forno della cucina...

Naturalmente se provate fatemi sapere il risultato... sono curiosa di sapere se funziona davvero...

Credo inoltre, che questo tipo di cottura vada bene solo per piccoli oggetti, ma sono supposizioni dunque aspetto i vostri esperimenti per esserne certa...

Prima di rimandarvi al video che ho trovato su you tube... volevo specificare che il video non è dei migliori e non è stato realizzato da me, ma rende bene l'idea... quindi non date troppo importanza alle ragazze in sottofondo ma alla modalità di cottura....

Non mi resta che augurarvi buona visione e non dimenticate di farmi sapere l'esito..

un bacione

Silvia

31 commenti:

monica ha detto...

Ciao Silvia, ho accettato il tuo invito e sono passata a trovarti :) certo che conosco grottaferrata, io sto ad Aprilia ;)
che bello il tuo blog..e poi con il fimo casca prorpio a fagiolo....ho 3 panetti nel cassetto che ho comprato e mai usato, chissà che vedendo i tuoi video mi venga l'ispirazione :)
per il tuo biglietto ti consiglio di dare un'occhiata al mio vecchio blog dove avevo messo delle WA sulla mamma in italiano
http://ilmondodimonica.blogspot.com/search/label/word%20art
a presto
Monica

silvia85 ha detto...

Ciao Monica, grazie dei complimenti... spero che i miei piccoli consigli sul fimo possano essere utili... cmq quella nel video non sono io per fortuna... l'ho preso da you tube e l'ho segnalato alle mie lettrici.... io fortunatamente sono un po' più seria delle due ragazze sul video hihi... vado a fare un salto sul tuo vecchio blog... la festa della mamma si avvicina un bacione silvia

Francesca ha detto...

Ciao Silvia! :)
Mail per te
Fra

Anonimo ha detto...

Ciao. Ho appena finito di provare questo tipo di cottura. Sono nuovissima nel campo (nel senso che è la prima volta che utilizzo il fimo...un tempo mi divertivo solo con la pastasale) ed avrei preferito partire seguendo le istruzioni, ovvero usando il classico forno. Ma il fornetto mi si è rotto, il forno di casa non va molto bene e volevo evitare di intossicare la famiglia :oP Adesso ho appena levato i lavori dalla cottura a bagnomaria, e non sembrano malvagi... Ancora caldi ho provato a vedere se riuscivo a segnarli con un'unghia ma nulla, per cui presumo si siano cotti. Adesso si stanno raffreddando. Se poi si sgretoleranno, te lo farò sapere. Incrocia le dita per me però :oP Ciao e complimenti per il blog ^o^

Anonimo ha detto...

Aggiornamento: raffreddati e...perfetti!!! Non si sgretolano nè altro ^o^ Non so se è stata solo una botta di...o la mia meticolosità.
Non ho usato la tecnica del piatto, però, onde evitare che mia mamma si arrabbiasse per averle intossicato il servizio :oD In pratica ho messo un po' d'acqua nella pentola e l'ho messa a bollire. Intanto ho preso un contenitore di alluminio (quelli in cui di solito ci si mette la pasta al forno o le lasagne quando si va da qualche parte XD ), all'interno ho messo un foglio di carta da forno e vi ho adagiato gli oggetti, ricoprendoli con un altro foglio di carta da forno. Poi ho chiuso il contenitore col suo coperchio di cartone. Quando l'acqua è arrivata ad ebollizione, ho inserito il contenitore nella pentola, con fiamma media. Al 17° minuto ho abbassato al minimo; al 20° ho spento; poi ho lasciato raffreddare un po' lì dentro per 3 minuti. Infine ho levato il contenitore dall'acqua, preso gli oggetti e messi ad asciugare all'aria. Ovviamente il tutto con la sveglia del mio cellulare che mi segnalava la scadenza di ogni minuto esatto, per paura di far danni XD
Almeno come primo tentativo devo dire che è riuscito alla grande. Spero vada così anche il secondo. Gli oggetti che ho cotto erano piccoli però, più o meno un paio di cm a testa e mezzo cm di spessore. Per quelli più grandi proverò forse, ma sono più interessata alla roba piccina :oP
Se continua a funzionare come metodo, direi che come alternativa per chi, come me, non può utilizzare il forno di casa (anche perchè non funziona molto bene quello -.- ) nè può permettersi di comprare un fornetto a parte, sembra l'ideale.
Speriamo...
Un bacio e spero di esserti stata d'aiuto :o)

By Mù

Anonimo ha detto...

io ho provato ieri e il risultato è buono, si sono induriti gli oggetti, ho provato però con oggetti piccoli visto ke è anche la prima volta ke uso il fimo

silvia85 ha detto...

Ragazze scusate se risp solo ora ma ero in vacanza e ahimè ora sono finite... sigh sigh! Cmq grazie di averci rese partecipi delle vostre prove, sicuramente serviranno molto anche alle altre lettrici!!! spero di poter aggiornare presto la sezione fimo ma ultimamente sono molto impegnata con luniversità... un bacione a tutte a presto Silvia

Anonimo ha detto...

IO HO PROVATO LO STESSSO METODO,E OTTIMO E HA AVUTO UN OTTIMO RISULTATO,ANCHE SE E LA PRIMA VOLTA CHE USO IL FIMO

silvia85 ha detto...

Bene ne soo felice... l'oggetto era piccolo piccolo o di medie dimensioni?

Mapu La Foca ha detto...

Salve ragazze! Anche io mi sono avvicinata da pochissimo al fimo, e non potendo cuocerlo nel forno di casa ho sperimentato la cottura a bagno maria.. Non so se per colpa mia o della cottura, ma si sono rotti già tre oggettini ): Erano cosine piccole.. Cmq ci riproverò e vi renderò partecipi del risultato! Un bacione a tutte (:

Silvia ha detto...

ce strano facci sapere!!!!

Ely ha detto...

ciao silvia, oggi ho cotto per la prima volta le mie PRIME creazioni al forno (che uso per cucinare!!!) senza pensare al fatto che la cottura del fimo potesse sprigionare parti tossiche!!Poi ho letto il tuo messaggio e mi è preso un accidente!!!Quindi di certo non lo farò più, però mi chiedevo se posso cuocere le creazioni mettendole in una teglia pizza e coprendo con la stagnola, così da non fare sprigionare le tossine. Che ne pensi?? Grazie
ely

Anonimo ha detto...

Ciao il tuo blog e meraviglioso se ti va dai un occhiata anche al mio che te ne pare....Creazioni in fimo

Anonimo ha detto...

OGGI è LA PRIMA ESPERIENZA CON IL FIMO ... HO APPENA FINITO DIMODELLARE LA PASTA ... STO ASPETTANDO ER CUOCERLI HO DEI DUBBI ... COTTI A BAGNOMARIA SONO TOSSICI ???

Anonimo ha detto...

la cottura a bagnomaria non è tossica, ma lava bene il coperchio poi, e il piatto usalo solo per le creazioni in fimo :)

LaPucci ha detto...

proprio quello che cercavo per aggiungere qualche fiorellino in fimo alle mie creazioni senza "contaminare" il forno di casa :) ti farò sapere come è andata!
se ti va passa sul mio blog, c'è un giveaway in corso! (ilmondodipucci.blogspot.com)

Margottina ha detto...

Ciao, per iniziare ho creato delle ciambelle e cotte a bagno maria. Il problema è che le decorazione che ho posizionato sopra le stesse si staccano. Come posso fare per attaccarle?

Anonimo ha detto...

ciao,sono nuova nel mondo del fimo volevo sapere se la cottura a bagno maria andava bene anche per i ciondoli fatti con il fimo liquid....:)

fimofantasy ha detto...

io pure ho un blog vorrei riuscire a pubbliccizzarlo provate a venire.
http://fimofantasy2012.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

io ho sempre usato il forno da cucina, é un problema?rilascia sostanze tossiche nel forno o posso continuare tranquillamente ad usarlo?

confusetta.. ha detto...

ciao...oggi per la prima volta ho usato il fimo...ho usato la cottura a bagnomaria e sinceramente sono stupita del risultato...so che il fimo è tossico nel momento in cui brucia ma essendo una persona ansiosa volevo sapere se può essere tossico anche mentre lo si lavora cioè prima della cottura????e poi se mente viene cotto lascio le finestre aperte posso stare tranquilla che non possono uscire fumi tossici che restino in casa???? grazie spero nella tua risposta :)

Silvia ha detto...

Ciao Ragazze, cerco di rispondere ad un po' delle domande accumulate in questi mesi di latitanza e scusatemi se non ci sono riuscita prima.

Allora la questione che sta a cuore a tutte noi è sicuramente quella dei fumi tossici del fimo. Il problema qual'è? Secondo me solo un chimico o chi di dovere, potrebbe dare delle risposte sul pericolo che si corre. Io non credo che cuocere il fimo una volta ogni tanto dentro casa o a bagno maria o nel forno, possa provocare gravi problemi di salute, ma allo stesso tempo perchè rischiare? Ognuna di voi deve prendere la sua decisione non posso dirvi io cosa fare purtroppo. Io so solo che ho preferito usare un fornetto elettrico apposito, visto anche il costo irrisorio. Se invece optate per la cottura in forno, abbiate l'accortezza di lasciare il forno aperto per alcune ore e anche la finestra della cucina aperta, per la cottura a bagno maria vale la stessa cosa e poi ricordate di cercare di non bruciarlo, perchè è li che si sprigionano le tossine. Più di così purtroppo non saprei cosa dirvi, anzi se passa di qui un medico, un chimico o cmq qualcuno che ne capisca sarei felicissima anch'io di saperne di più.

Silvia ha detto...

Altra accortezza è quella, qualora optate per la cottura a bagno maria di utilizzare solo due piatti o uno proprio per la cottura del fimo e lavarli ogni volta accuratamente, evitando di utilizzare la spugnetta dei piatti ;).

Per rispondere alla domanda di margottina: per attaccare delle piccole parti ad una creazione più grande potresti utilizzare del fimo liquid. Sicuramente ti aiuterà.

Fairy Violet ha detto...

Ciao, ho scoperto ora il tuo blog, ed è proprio carino!
Mi sono segnata e ti seguirò!
Se ti va di fare un salto da me ne sarei molto felice ;)
Fairies Makeup and Magic
Ciao ^^

Anonimo ha detto...

Ciao! oggi ho provato a cucinare il fimo a bagno maria ma sn sorti 2 problemini.... 1) ho impiegato almeno 40 minuti a cuocerlo(e io ke pensavo di dover impiegarne sl circa 15/20 anke perche nn erano troppo spessi) 2)dopo averlo raffreddato alcuni pezzi si sn spezzati.....l'avro cotto poco???

matilde donofrio ha detto...

ciao, io ho provato questo sistema di cottura del fimo e visto che non mi è piaciuto per nulla (infatti le creazioni o si rompevano o si piegavano) ho deciso di acquistare un fornetto elettrico. visto che tu utilizzi blogger, volevo chiederti se ti piace il mio blog e se secondo te è ben impostato, l'ho appena cominciato e volevo il parere di una ragazza che lo usa da tanto! grazie in anticipo. http://makeupfimo.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

Scusa ma il fimo non si puo cuocere proprio nella pentola?

Anonimo ha detto...

Scusami sono nuova in questo campo...ma il fimo non si puo cuocere dentro la pentola con acqua?

Anonimo ha detto...

io ho provato ma è stata una delusione, avevo fatto dei ciondoli ma la maggior parte si sono spezzati!!

Anonimo ha detto...

@ gli anonimi che c'erano subito prima di me
non penso che si possa cuocere nella pentola, dato che il fimo bagnato diventa ancora più morbido!

Anonimo ha detto...

Ciao! sono nuova..dovrei cuocere del fimo per fare un pezzo di una corona per i raduni cosplayer quindi sarebbe per una sola e unica volta che lo uso..ho visitato diversi blog e alcuni dicono di mettere il piattino nello stesso momento in cui si fa bollire l acqua..altri dicono dopo..qual è la cosa migliore? e poi volevo sapere..se ricopro il piatto con carta forno o alluminio potrei poi continuarlo a utilizzare x mangiare se coperto? grazie mille!! :)

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails